I docenti a scuola per… insegnare le materie scientifiche



Con il consolidato format di mattinate in seduta plenaria e pomeriggi di laboratori pratici, i convegni quest’anno sono suddivisi non per materie ma per grado scolastico: Matematica & Scienze Live si rivolge ai docenti delle scuole secondarie di I grado, mentre Motivare, Coinvolgere, Divertire con la Matematica va incontro alla domanda di formazione continua dei docenti delle secondarie di II grado.

La didattica della matematica, della fisica e delle scienze ha infatti confini sempre più sfumati ed è sempre più orientata a una complementarietà che trae ispirazione dalla realtà e dall’attualità.

Come indicato tra gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, la formazione di qualità contribuisce a preparare i cittadini del futuro diffondendo consapevolezza. A questo fine, le pratiche didattiche devono tendere ad attrarre gli studenti – i futuri cittadini – in modo sempre più trasversale, inclusivo, attivo e in sintonia con la vita pratica e le nuove forme di comunicazione rappresentate dai social network. Il focus sulla MemeMatica, per esempio, cercherà di capire se i “meme”, Gif animate ed emoticons possano diventare uno strumento didattico significativo.

I grandi temi su cui si lavorerà in modo trasversale sono la sostenibilità ambientale (con particolare riferimento all’ Agenda 2030), le competenze matematiche, digitali e argomentative a confronto con la realtà (ad esempio, matematica e finanza), l’educazione alla cittadinanza scientifica (per una maggiore consapevolezza, per esempio, della problematica delle fake news), l’importanza della sperimentazione e della creatività, le neuroscienze al servizio della didattica e la “cognizione calda”, l’inclusione, la valorizzazione degli errori, le didattiche informali svolte attraverso il gioco, le piattaforme digitali e, sempre attuale, la questione della differenza di genere rispetto alle materie STEM, con la significativa presenza ai convegni di tante donne scienziate e matematiche.

In apertura dei convegni, i docenti assisteranno a sfide dialettiche semiserie tra scienziati condotte da Luca Perri: di MemeMatica l’astrofisico divulgatore social oggi più accreditato dibatterà con i matematici Luca Balletti (Cnr) e Giulia Bini (Università di Torino); sulla visione e le apparenze sarà accompagnato dal fisico dell’ottica Alessandro Farini (Cnr); per decretare se i nostri antenati nacquero astrofisici oppure biologi entrerà in gioco il biologo ecologista Graziano Ciocca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *