Duplice omicidio nell’agrumeto in contrada Xirumi, fermato un secondo custode


La Procura di Siracusa ha già arrestato Giuseppe Sallemi, 42 anni, guardiano del fondo dove le vittime si sarebbero recate per rubare arance

SIRACUSA – C’è un secondo fermo per il duplice omicidio avvenuto lunedì scorso in un agrumeto della Piana di Catania. La Procura di Siracusa ha emesso un provvedimento di fermo nei confronti di Luciano Giammellaro di 70 anni, custode di fondi agricoli, che secondo gli inquirenti è coinvolto nel duplice omicidio e ferimento avvenuto in contrada Xirumi, a Lentini (Siracusa) una settimana fa.

La Procura per la morte di Massimo Casella, 47 anni, ed Agatino Saraniti, 19 anni, catanesi, e il ferimento di Gregorio Signorelli, 36 anni, ha arrestato Giuseppe Sallemi, 42 anni, guardiano dell’agrumeto dove le vittime si sarebbero recate per rubare arance. Sallemi ha confessato di avere sparato colpi di fucile contro i tre.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *