Tardelli: “Sogno un urlo collettivo per scacciare l’incubo coronavirus” – La Gazzetta dello Sport


L’ex centrocampista, entrato nella storia anche per l’esultanza dopo il gol nella finale del Mundial ’82, lancia un messaggio via Twitter

“Immagino un urlo collettivo di liberazione, che scacci l’incubo”. Per esorcizzare la maledizione del coronavirus, si affida a Twitter Marco Tardelli, centrocampista della Nazionale campione del mondo nel 1982 che con il suo urlo dopo la rete del momentaneo 2-0 nella finale contro la Germania (poi terminata 3-1), è entrato nella storia del calcio e nel cuore degli italiani.

Per scacciare l’incubo—  

Tardelli accompagna il tweet postando la foto di quella esultanza e aggiunge appunto: “Sogno un urlo come quello dell’82, che scacci l’incubo”, scrive l’ex calciatore riferendosi alla pandemia coronavirus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *