Coronavirus, allarme in Italia: risale curva dei contagi che tocca quota 62mila


Nell’aggiornamento dei dati della Protezione civile nazionale preoccupa l’aumento dei contagi e, anche se di poco, dei decessi

MILANO – Sono 8.165 i morti in Italia a causa del coronavirus, con un aumento rispetto a ieri di 662. Mercoledì l’aumento era stato di 683. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile che registra ancora l’assenza del responsabile Angelo Borrelli, che ha ancora febbre. Purtroppo, dopo quattro giorni di calo, risale la curva dei contagi: soltanto oggi sono stati 4.492 in più mentre ieri l’aumento era stato di 3.491, martedì di 3.612, lunedì di 3.780 e domenica di 3.957. 

I malati sono complessivamente 62.013 e con un dato particolarmente allarmante che riguarda la Lombardia dove i contagiati sono 34.889 con un aumento di 2.543 casi in un giorno, mentre i decessi sono arrivati a 4.861, con un aumento di 387 vittime. Sono 3.612 i malati ricoverati in terapia intensiva, 123 in più rispetto a ieri. Di questi, 1.263 sono in Lombardia. Dei 62.013 malati complessivi, 24.753 sono poi ricoverati con sintomi e 33.648 sono quelli in isolamento domiciliare.

Il numero complessivo dei contagiati nel Paese – comprese le vittime e i guariti – ha raggiunto i 80.539. Sono 3.612 i malati ricoverati in terapia intensiva, 123 in più rispetto a ieri. Di questi, 1.263 sono in Lombardia. Dei 62.013 malati complessivi, 24.753 sono poi ricoverati con sintomi e 33.648 sono quelli in isolamento domiciliare. 

Sono 10.361 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il coronavirus, 999 in più di ieri. Ieri l’aumento dei guariti era stato di 1.036.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *