Rai, Anzaldi: «Volano ascolti Tv 2000 su messa Papa»


Per il deputato di Italia Viva e segretario della commissione di Vigilanza Rai si tratta di una “sconfitta clamorosa per il servizio pubblico”

“La sciatteria della Rai ha fatto volare gli ascolti delle altre tv. Se finora il fenomeno era limitato ai temi dell’informazione (con la migrazione verso i programmi di La7 e di Mediaset come quelli di Lilli Gruber o Gabriele Porro), da ieri questa disastrosa dinamica si è allargata addirittura per la Messa del Santo Padre, che ha visto Tv 2000, nei panni di David, sfiorare gli ascolti del Golia Rai, (la differenza rispetto all’ammiraglia Rai 1 è di solo mezzo punto).

Facendo le proporzioni e considerati i mezzi, i giornalisti e soprattutto il canone su cui la Rai può contare, il mezzo pareggio equivale per il servizio pubblico a una sconfitta clamorosa”. Lo scrive su Facebook il deputato di Italia Viva e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi. “Va detto che la Rai ci si è messa d’impegno – prosegue Anzaldi – per raggiungere un risulato del genere, arrivando perfino a interrompere la celebrazione del Papa. Un errore tanto più grave se si considera che è stato commesso in un momento in cui, a causa dell’epidemia, tutte le chiese sono chiuse. I frutti di questa sciatteria, di questo modo di lavorare sono sotto gli occhi di tutti e offrirebbero già di per sé materiale per una seria riflessione sull’azienda, oltre che la solita amara considerazione che tanto a pagare è Pantalone. Quel che lascia davvero senza parole è il fatto che questa brutta figura fatta davanti a Tv 2000 arriva nonostante l’esistenza di una struttura dell’azienda, con tanto di prestigiosa sede a Borgo Pio, caporedattore, vice-caporedattore, giornalisti, mezzi che si chiama “Rai Vaticano””.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *