Serie C, playoff al via: il Catania finalmente torna in campo ma la vera partita si gioca in Tribunale


TORRE DEL GRIFO – Finalmente anche il Catania torna a giocare in un giorno che si può definire cruciale per il il club. Due gli appuntamenti particolarmente attesi e cioè il bando per la cessione della società e l’esordio questa sera dei rossazzurri nei play off al Massimino contro la Virtus Francavilla, una sfida che chiaramente si giocherà a porte chiuse per le ormai note restrizioni dovute al coronavirus.

Due appuntamenti decisivi per il Catania e il suo futuro dopo mesi di attese, summit di avvocati, colloqui interminabili, polemiche a distanza e anche contestazioni varie. L’augurio è che già in queste ore si possa rivedere un po’ di luce in fondo al tunnel. Chi si presenterà al bando? Ci sarà solo la Sigi o altri? La grande speranza resta quella di un nuova proprietario facoltoso che possa agevolare il rilancio in tempi ragionevoli del Catania.

IL BANDO PER LA VENDITA DEL CLUB

La procedura competitiva dovrebbe aprirsi oggi, giorno in cui oltre alla sfida serale con la Virtus Francavilla, l’attuale amministratore unico del Catania, il dott. Gianluca Astorina, si recherà in Tribunale per fornire ulteriori chiarimenti sul piano di rientro da parte di Finaria.

Oggi sarà anche il giorno in cui la società rossazzurra ha assicurato ai giocatori il pagamento degli stipendi di gennaio e febbraio, ma probabilmente saranno saldate una parte della spettanze arretrate in attesa che lo stesso Tribunale autorizzi i dirigenti etnei a utilizzare la somma di 300mila euro.

I giocatori rossazzurri nonostante qualcuno abbia delle perplessità in proposito, sembrano decisi a scendere in campo comunque: da capitan Biagianti a Mazzarani, da Biondi a Curiale tutti – con la sola esclusione di Davide Di Molfetta che non si è mai presentato a Torre del Grifo da quando è ripresa la preparazione – sono animati dalla voglia di raggiungere un traguardo prestigioso in questi play off che nel calcio sono sempre stati un terno al lotto.

E così anche se il Catania ha ripreso gli allenamenti in ritardo rispetto ad altri club – Francavilla compreso – non possono escludersi liete sorprese. Non parla nessuno alla vigilia di una sfida in cui il Catania ha due risultati a disposizione per passare il primo turno:- anche il pareggio basta alla squadra di Lucarelli per qualificarsi.

Questi comunque i 24 convocati. PORTIERI: Furlan e Martínez. Difensori: Calapai, Esposito, Marchese, Mbende, Noce, Pinto, Saporetti, Silvestri. CENTROCAMPISTI: Biagianti, Biondi, Dall’Oglio, Manneh, Mazzarani, Rizzo, Salandria, VicenteWelbeck. ATTACCANTI: Barisic, Beleck, Capanni, Curcio e Curiale.

LA SFIDA DELLA SPERANZA

Sarà la terza stagionale tra le due squadre anche se sembra una vita che Catania e Virtus Francavilla si siano affrontate. All’andata al Massimino alla seconda giornata, la prima in casa, il Catania protagonista di un avvio di stagione sfavillante, dopo il 6-3 di Avellino, s’impose per 2-1. Segnò per prima il Francavilla con lo spietato Perez, ma il Catania vinse in rimonta con gol di Lodi su rigore e Sarno. Furono quelli gli ultimi giorni sereni in casa rossazzurra. di grande entusiasmo per i tifosi che sembrava aver trovato in Camplone l’allenatore ideale per la risalita ma fu solo una vera illusione.

Al ritorno allo stadio “Giovanni Paolo II”, la partita si è conclusa sul nulla di fatto. Temerario azzardare un pronostico sulla sfida di domani sera perché non si conoscono le condizione fisiche e psicologiche dei giocatori dopo il lungo stop. Trapela dal Village di Torre del Grifo che qualcuno è in discreta forma ma altri no, di sicuro i giocatori della Virtus Francavilla si ritrovano nelle gambe una settimana in più di allenamenti, mentre a Catania c’è ancora il rischio che qualche rossazzurro non si presenti in campo ma Astorina alla fine dovrebbe convincere tutti.. L’impressione nostra è che alla finale Lucarelli potrà contare sull’intero l’organico. Il modulo di gioco? Conoscendo Lucarelli farà qualche mossa a sorpresa.

Ieri i rossazzurri si sono allenati nel pomeriggio, poi la società ha diramato le convocazioni. L’orario d’inizio della sfida play off tra etnei e pugliesi è fissato per le 20,30. Al Catania contro la Virtus Francavilla basta anche un pareggio per passareil primo turno di questi play off che partono in sordina dopo il lungo stop forzato del campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shell İndir HackLink w4rezm Oyun Hileleri