Caso Scieri, la procura di Pisa chiede 5 rinvii a giudizio per la morte del parà siracusano


Imputati cinque militari compreso l’ex comandante dell’epoca della Folgore (1999), il generale Enrico Celentano, 76 anni, accusato di favoreggiamento

PISA – La procura di Pisa ha chiesto il rinvio a giudizio per i cinque indagati a vario titolo nell’inchiesta sulla morte di Emanuele Scieri, il parà siracusano morto nella caserma Gamerra di Pisa il 13 agosto 1999. L’udienza preliminare si svolgerà il prossimo 9 novembre davanti al gup Pietro Murano. La notizia è stata pubblicata oggi dal quotidiano La Nazione.

Rischiano il processo tre ex caporali – Luigi Zabara, Andrea Antico e Alessandro Panella – accusati di omicidio volontario aggravato da motivi futili e abietti, ma anche Salvatore Romondia, 73 anni, di Pisa, all’epoca aiutante maggiore, e l’ex comandante dell’epoca della Folgore, il generale Enrico Celentano, 76 anni: entrambi sono accusati di favoreggiamento. Per la morte di Scieri c’è già stata davanti al gup militare di Roma l’udienza preliminare, aggiornata al 18 settembre, che vede imputati i tre ex caporali che devono rispondere del reato di violenza ad inferiore mediante omicidio pluriaggravato in concorso.  

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shell İndir Oyun Hileleri