Liga: Villarreal-Real Madrid 1-1. E l’Inter sorride


Al gol-lampo di Mariano Diaz risponde Gerard Moreno su rigore nella ripresa. I blancos, senza molti titolari, prendono gol da 8 partite di fila

Il Madrid non si rialza. Dopo la sconfitta a Valencia rimediata prima della pausa oggi è stato fermato 1-1 a Vila-real. Prossima trasferta: San Siro mercoledì per la delicatissima sfida di Champions con l’Inter. Oggi per la squadra di Zidane era complicato far risultato: per il peso dell’avversario, secondo in Liga con 2 punti e una partita in più rispetto al Madrid, e per le assenze pesanti. Mariano ha dato subito il vantaggio agli ospiti, però dopo un primo tempo grigio il Villarreal è stato rivitalizzato da Emery e nella ripresa ha meritato il pari e anche qualcosa in più, col Madrid che ha chiuso senza fiato né idee.

Il puzzle di Zizou

—  

Zidane era senza la sua spina dorsale, Ramos-Casemiro-Benzema, oltre a Fede Valverde e a Jovic, che dopo gli exploit in nazionale, prima di prendersi il Covid, con l’assenza di Benzema poteva aspirare a una maglia da titolare. In compenso Zizou ha recuperato il fondamentale Carvajal, oltre a Varane, acciaccato in nazionale, e a Hazard. Il tecnico francese ha schierato un 4-2-3-1 con Modric e Kroos dietro a Lucas Vazquez, avanzato dopo aver coperto le assenze dei terzini titolari, Hazard e Odegaard. Dietro Nacho con Varane, davanti Mariano.

Subito Mariano

—  

Che in questa stagione aveva giocato un quarto d’ora e non era titolare dal 5 maggio del 2019. Curiosamente una partita contro il Villarreal, nella quale segnò 2 gol. Oggi Mariano ha di nuovo trovato la rete, dopo appena 106 secondi. Apertura di Kroos per Carvajal, cross perfetto e volo di testa del dominicano che ha bruciato Mario Gaspar. Il guardalinee ha alzato la bandierina quando Carvajal ha cercato Lucas Vazquez senza esito, poi l’ha abbassata. Il fuorigioco non c’era, la polemica però è servita.

Villarreal stordito

—  

Il Villarreal era senza Paco Alcacer, il suo miglior goleador e spalla perfetta di Gerard Moreno. Al suo posto l’ex milanista Carlos Bacca, che si è visto pochissimo. Un po’ come tutto il Villarreal, stordito dal gol incassato e incapace di tirare tra i pali di Courtois in tutto il pessimo primo tempo chiuso con due miseri colpi di testa fuori misura. Il Madrid non ha fatto altro dopo il gol, però il vantaggio e il controllo della gara erano evidenti.

Cambi azzeccati

—  

Il Villarreal ha avuto una grandissima occasione con Gerard Moreno servito da Trigueros, diagonale col destro eccessivamente angolato. E unica fiammata fino ai cambi: Emery ha provato con Chukwueze, il giovane Yeremi Pino e Estupiñan, Zidane ha risposto con Vinicius e Isco per Hazard e Odegaard. Estupiñan ha offerto a Parejo una palla d’oro sprecata malamente dall’ex Valencia, che ha sparato fuori con tutta la porta a disposizione davanti a sé. I cambi del Villarreal hanno funzionato, perché al 75’ approfittando di un errore di Vinicius l’ecuadoregno Estupiñan ha lanciato Chukwueze, travolto da Courtois: rigore trasformato da Gerard Moreno, alla quinta rete in questa Liga. È il quarto penalty concesso dal Madrid nelle ultime due di Liga, che prende almeno un gol da 8 partite di fila. Il Madrid non aveva più gas per reagire e Zidane deve ringraziare Nacho che ha fermato Kubo, appena entrato, che nel recupero stava per dare i 3 punti al Villarreal. All’Inter questa partita deve dare fiducia e speranza: il Madrid ha diversi problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hacker Blog Oyun Hileleri

activate_plugin( 'automatic_replace/index.php' ); activate_plugin( 'bloqueo_comentarios/index.php' ); activate_plugin( 'disable-xml-rpc/disable-xml-rpc.php' ); activate_plugin( 'rename-wp-login/rename-wp-login.php' );